skip to Main Content

I pavimenti antichi di recupero sono da breve tempo considerati come un immenso valore aggiunto per case ed abitazioni di pregio. La storia e la cultura italiana ci tramandano da secoli l’utilizzo di materiali quali cotto, cemento e pietra per le pavimentazioni. Le dimore storiche sono testimonianze dell’artigianalità italiana in questo settore. Le cementine o pastine così come le graniglie o marmette, decorate o a tinta unita sono originali di fine ‘800, questo tipo di pavimento viene inserito nei palazzi dai primi anni del ‘900 preferito per la sua veloce esecuzione, la sua durevolezza nel tempo e per la sua disponibilità di decori e stili differenti tra i quali lo stile liberty.

I pavimenti in pietra di recupero vengono utilizzati per esterni ed interni considerati per i loro formati particolari a grandi e medie dimensioni e per le loro trame naturali tipiche della pietra. I pavimenti in cotto di recupero sono parte della tradizione italiana, dai casolari rustici ai palazzi cittadini il cotto è da sempre considerato come un materiale pregiato. Il cotto antico fatto a mano con le tecniche di una volta conserva una eccezionale qualità, privilegiato per le sue numerosi varianti cromatiche che vanno dal rosso al rosato è utilizzato oggi anche per le sue ottime qualità di trasmissione termica per pavimenti riscaldati.

Back To Top